SPEDIZIONE GRATUITA IN TUTTA ITALIA - CONSEGNE SOSPESE DAL 2 AGOSTO AL 2 SETTEMBRE

Cosa succede se non dormi

cosa succede se non dormi

Dormire è una delle attività più naturali per gli esseri umani, un bisogno primario e primitivo che, in misura diversa, si manifesta in ogni individuo.

Ma cosa succede se non dormi? Chi soffre di insonnia, chi ha bimbi piccoli, chi ha il sonno leggero, sa cosa significa non dormire per diverso tempo, ne conosce gli effetti sulle attività quotidiane.

Il sonno è vitale: gli adulti necessitano di circa 7-8 ore di sonno a notte, mentre gli adolescenti dovrebbero dormire circa dieci ore.

Quando ci viene ? Sentiamo il bisogno di dormire quando il nostro corpo invia segnali al cervello per comunicare che siamo stanchi e quando fuori è notte. Ecco che quindi aumentano le sostanze che stimolano il sonno, come l’adenosina e la melatonina, inducendo ad un sonno prima leggero poi via via più profondo. Pian piano rallentano respirazione e battito cardiaco, i muscoli si rilassano e l’organismo si rigenera per il giorno successivo.

cosa succede quando non dormi

Non dormire per 11 giorni: l’esperimento

Risale al 1965 l’esperimento di Randy Gardner, un giovane studente di 17 anni, che restò sveglio per 264 ore, cioè qualcosa come 11 giorni, solo per scoprire cosa sarebbe accaduto senza dormire.

Dopo due giorni notò un calo di concentrazione, poi perse la capacità di indentificare gli oggetti al tatto. Al terzo giorno notò malumore e una sensazione di disorientramento. Mentre sul finire dell’esperimento ricordava a fatica i recenti avvenimenti, aveva paranoie ed allucinazioni.

randy gardner

Insomma restare svegli per lunghi periodi può causare problemi seri al nostro organismo, ne risentono l’apprendimento, la memoria, la capacità di concentrazione, i riflessi e l’umore. Non dormire può anche causare infiammazioni, aumento della pressione, squilibri ormonali e altri disturbi fisici. Vediamo insieme le principali conseguenze della mancanza di sonno.

 

Dormire poco: cosa comporta al tuo organismo

Dormire poco comporta non solamente stanchezza fisica: la mancanza prolungata di sonno genera un logoramento dell’organismo e una riduzione della qualità della vita.

La carenza di sonno può dipendere da numerosi fattori (nel nostro articolo sui disturbi del sonno ne abbiamo affrontati alcuni), che spesso non dipendono dalla nostra volontà e sicuramente può avere effetti dannosi su corpo e mente, con un conseguente aumento di depressione, rischio di infarto, diabete, ictus e incidenti stradali dovuti alla mancaza di attenzione. Di seguito, ecco cosa succede se non dormi o dormi poco:

  1. Dormi poco? Sei a rischio obesità. Chi dorme poco rischia maggiormente di ingrassare: numerosi studi a riguardo sostengono che chi resta sveglio più a lungo ha maggiori possibilità di ingrassare e diventare obeso, come chi mangia troppo e conduce una vita sedentaria. Sembra che chi soffre di insonnia subisca anche uno squilibrio ormonale tra due ormoni che regolano rispettivamente la sensazione di sazietà e la fame.
  2. Memoria e apprendimento ne risentono. Quando si dorme poco e per periodi prolungati, la memoria inizia a risentirne, insieme alla capacità di giudizio e quella di apprendimento. Il sonno rappresenta una tappa fondamentale nel processo di consolidamento delle nozioni apprese nel corso della giornata. Una sana dormita organizza le informazioni apprese e le rende più facilmente accessibili, mentre la mancanza di sonno provoca la morte del 25% delle cellule cerebrali. Inoltre durante il sonno le sinapsi si rigenerano e fanno spazio a successive fasi di apprendimento.
  3. Se dormi poco, sei più soggetto a mal di testa e raffreddore. Secondo recenti studi, chi dorme poco (ad esempio meno di sei ore a notte) soffrirebbe anche più facilmente di raffreddore ed emicranie. Infatti il sonno ha il compito di regolare le difese immunitarie, che, se vengono meno, espongono il soggetto ad un maggiore rischio di ammalarsi. Inoltre chi soffre di mancanza di sonno, spesso si sveglia al mattino con cefalee solitamente concentrate su un lato del cranio.
  4. Aumentano i rischi di problemi di cuore, ipertensione, ictus. Dormire poco e male aumenta il rischio di problemi cardiovascolari e di infarto, soprattutto nelle persone adulte (di mezza età) e negli anziani. La mancanza cronica di sonno inoltre può favorire l’ipertensione e il rischio di ictus cerebrali.
  5. Se dormi poco diminuisce il desiderio sessuale. La carenza prolungata di sonno influisce negativamente sulla sfera sessuale, infatti diminuisce il desiderio. In particolare le donne sembrano soffrire maggiormente dell’assenza di libido mentre negli uomini si registrano abbassamenti del livello di testosterone, comportando una diminuzione del benessere fisico generale.
  6. Aumentano irritabilità e sbalzi di umore. Senza dormire si è in generale più irritabili, soggetti a sbalzi di umore e una diffusa sensazione di tristezza. Lo dice la scienza: non dormire provoca malumore. Inoltre la mancanza di sonno genera perdita della capacità di pianificare e coordinare le proprie azioni e decisioni, accentuando la cattive abitudini e le manie. Dall’adozione di questi comportamenti deleteri alla psicosi il passo è breve: si cade in preda di paranoie, allucinazioni e aggressività.

Dormire e dormire bene

Abbiamo visto cosa può succedere al nostro corpo se non dormi per lunghi periodi di tempo. Il sonno e soprattutto una sana dormita ci mettono al riparo da numerosi rischi di salute fisica e benessere psichico.

Durante il sonno, il nostro cervello attiva un sistema di pulizia in grado di rimuovere le scorie che si depositano durante le ore di veglia, quando le cellule sfruttano le risorse energetiche quotidiane e producono minuscoli composti di scarto, che ammassandosi diventano la causa di numerosi problemi.

Dormire fa bene e dormire bene è un compito quotidiano imprescindibile.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, potrebbe interessarti anche: